• Category Archives News
  • Servizio segnalazioni radio su Telegram

    Negli ultimi avvenimenti meteo dell’autunno 2019 ci si è resi conto di quanto fragili siano i sistemi di comunicazione che necessitano di un’accesso alla rete per funzionare, la radio fa parte di uno di quei pochi sistemi di comunicazione che non necessità di internet.

    In caso di blocco della rete le radio sono indispensabili, sono state utili in passato e lo sono tutt’ora e nonostante la tecnologia avanzi non c’è nulla che possa sostituirle.

    Meteonuvola è un progetto amatoriale, fatto di soli appassionati che hanno l’intento di creare un sistema di informazione culturale e di sostegno emergenziale, per questo, per rendere ancora più efficace il progetto, abbiamo creato un nuovo canale, il canale Servizio segnalazioni radio.

    In caso di necessità (o per semplici prove radio) l’utente si collega al bot telegram http://t.me/meteonuvolabot e manda la propria segnalazione seguendo le istruzioni a schermo ( è molto semplice ), una volta inviata quest’ultima comparirà nella mappa interattiva che contiene anche altre informazioni (terremoti, alluvioni, problemi socio politici ecc…) , automaticamente la notifica arriverà nel nuovo canale http://t.me/radiosegnalazioni , gli utenti registrati quindi riceveranno la notifica e si potranno mettere in contatto.

    I PMR sono ricetrasmittenti che soffrono degli ostacoli, in città difficilmente si arriverà a coprire oltre il km, fuori città in area esposta circa 5-7 km, in altura si possono superare anche i 20km, con alcuni casi particolari di oltre 100 km, i CB permettono di raggiungere distanze notevoli ma hanno bisogno di antenne più impegnative, sono più indicati per essere montati sull’autovettura o in casa.

    Chi avesse la possibilità di tenere accesa la radio per più ore al giorno potrà essere segnalato come stazione stella, questa sarà sempre visibile sulla mappa e diventerà un ottimo punto di riferimento.
    Per ulteriori informazioni potete contattarci tramite Telegram ( SSR ) o sul form di contatto.

    In caso di rete fuori uso la mappa non sarà accessibile ovviamente, consigliamo di fare una stampa per evere sempre con se le stazioni stella.

    Canale Meteonuvola per convenzione numero 2 PMR/CB e 7190 LSB HF.

    Vogliamo precisare che non c’è alcuna intenzione di prendere iniziative al di fuori della competenza amatoriale, la rete “potrebbe servire in caso di…”  ma non si sostituisce in nessun caso agli Organi Ufficiali, si tratta di un progetto volontario e di libero uso.

    Vi aspettiamo dunque nel canale Segnalazioni Radio

     

    Visualizza a schermo intero


  • Nuovo servizio avvisi meteo via radio HF

    Buongiorno a tutti, è in fase di sperimentazione un servizio di avvisi condizioni meteo avverse in modalità MFSK32 sulla banda dei 20 metri, frequenza 14.310 mhz.

    Gli avvisi verranno emessi in caso di effettiva necessità quindi senza un orario ben preciso.

    Zona di emissione 1 Torino, potenza 20w.

    Zona di emissione 2 Cagliari, potenza 20w

    Per l’ascolto su windows consigliamo il programma fldigi, per Android andflmsg

    Servizio a cura di IW1GHG e IS0AGS.

     

    Per chi volesse la QSL di ascolto si prega di contattarci fornendo il nominativo SWL o radioamatoriale , l’ora, il giorno e l’RST.

       

       


    • MALTEMPO 

      Dalla tarda serata è previsto l’arrivo di nevicate deboli diffuse su parte del nord ovest in spostamento verso est nel corso della notte. Maggiormente coinvolti i settori a sud del Po, in particolare Liguria, Piemonte meridionale, Emilia, Appennino Tosco-Emiliano, Lombardia meridionale e da domattina tutto il nord Est la Romagna. Prestare particolare attenzione nella guida stante le temperature negative e le possibili condizioni critiche della rete viaria per presenza di neve e ghiaccio.


    • Maltempo in arrivo

      Come avevamo preannunciato giorni fa, da oggi si apre una fase di maltempo intensa sul nord Italia, le regioni maggiormente colpite saranno il Piemonte e la Valle D’Aosta, sono previste piogge molto intense ed abbondanti fino a martedì mattina su tutta la fascia pedemontana occidentale del Piemonte con accumuli di neve considerevoli sopra i 1300-1400 metri.

      Sopra i 1500 metri su Valle d’Aosta,zone Piemontesi come il Verbano Cusio Ossola, Valle Orco e Soana, Val di Lanzo, Valle Susa, Valle Chisone e Val Pellice la neve potrebbe superare il metro di altezza e in alcune zone di alta montagna anche i 2 con possibili isolamenti. (Ceresole, Cervinia..) con un rischio valanghe molto elevato.

      In pianura non si possono escludere locali allagamenti ed esondazioni di torrenti minori e fiumi come Pellice, Chisone, Po, Dore Riparia e Baltea, Sangone, Stura, Malone.

      Da monitorare anche le zone della Liguria di ponente.

      Ricordiamo che è possibile seguire gli ultimi aggiornamenti sul nostro canale di allerte meteo su Telegram e il nostro gruppo nazionale.


    • Piemonte, peggioramento imminente

      Dopo una pausa di alcuni giorni torniamo finalmente ad annunciare un moderato ma veloce guasto del tempo sul nord Italia.
      Un fronte Atlantico alimentato da aria piuttosto fredda giungerà sul nord ovest italiano la notte tra martedì 26 e mercoledì 27 portando con se precipitazioni nevose fino a quote basse e localmente fino in pianura.
      I fenomeni saranno maggiormente concentrati su VCO, meno colpita la zona pianeggiante del Cuneese parzialmente in ombra a causa dei venti da sud ovest.
      Non sono da escludere quindi criticità nella viabilità sulle zone collinari e montani del Torinese, Biellese, VCO e alto Novarese.
      Nevicate abbondanti anche sul resto delle Alpi centrali ed orientali italiane sopra i 600 metri con notevoli accumuli.


    • E ora cosa ci aspetta?

      Dopo la fase perturbata di questi ultimi giorni ci aspetta una probabile lunga pausa, i venti zonali sono previsti in ripresa e l’alta pressione riprenderà possesso del’Europa.
      Per fortuna sembra, almeno per ora, essere scongiurato un eccessivo riscaldamento a causa di correnti prima provenienti da nord e successivamente dal comparto Euro-Asiatico.
      Rimanete comunque aggiornati! Nei prossimi giorni si saprà di più.

       


    • Peggioramento con neve in pianura.

      Peggioramento del tempo a partire da domani sul nord Italia.
      Forti nevicate da domenica sera sulla Valle d’Aosta e pedemontane occidentali del Piemonte fino a quote pianeggianti, nella nottata nevicate deboli o al più moderate in estensione anche al resto della regione Piemonte con passaggio a pioggia nella tarda mattinata di lunedì.

      Particolare attenzione alla Valle d’Aosta dove le precipitazioni nevose potrebbero risultare particolarmente abbondanti con possibili disagi alla viabilità.

      Neve anche sulla Lombardia nella notte tra domenica e lunedì ma con rapido passaggio a pioggia in mattinata a partire dalle zone più ad est.


    • Aggiornamenti per il pomeriggio di oggi sull’Italia. Conferme di neve al nord-ovest, diffusa su gran parte del Piemonte

      Foto di repertorio: Colle della Maddalena in direzione Torino: il paesaggio domattina potrebbe presentarsì così, su vaste zone del Piemonte e dell’Emilia.

      Nella seconda parte di oggi nevicate sparse anche a quote di pianura su Piemonte, Emilia Romagna occidentale, e Liguria, sulle restanti aree del nord fenomeni da isolati a sparsi e possibilita’ di neve o pioggia mista a neve anche a quote di bassa collina.

      Temporali in arrivo sulla Sardegna, mentre fenomeni sparsi interesseranno la Toscana con quota neve a partire dai 400 metri su appennino tosco emiliano, sulle restanti aree possibilita’ di isolate piogge.

      Molte nubi anche sul resto del meridione, con maggiori aperture su Campania settentrionale e Molise, la possibilita’ di qualche debole precipitazione riguardera’ la parte centro meridionale della Campania.